Dramma nella giornata di ieri a Ottaviano. La piccola Lilia L. se n’è andata ad appena sette anni. Secondo quanto appreso la bambina sarebbe stata colta da un’improvvisa crisi respiratoria ed i soccorritori non sono riusciti a salvarla. Lilia era affetta di una forma di disabilità che nel tempo l’aveva conoscere e volere bene da tutta la comunità. La bimba, infatti, partecipava tra le altre cose con molto trasporto alle sfilate in carrozzella di “No Limits” delle sorelle Auriemma. Un lutto che ha colpito duramente la cittadina vesuviana, in queste ore stretta ai genitori della povera Lilia.

Anche il sindaco Luca Capasso ha espresso il proprio cordoglio: «Ottaviano è sconvolta per la dipartita della piccola Lilia, una bambina che ha imparato presto a lottare per difendere la sua vita fragile e che oggi vola in cielo, provocando in noi un dolore profondo. Lilia era la mascotte del “No Limits”, l’evento che da Ottaviano lancia a tutti un messaggio di solidarietà e inclusione sulla disabilità. Lilia era dentro il cuore di ognuno di noi. Come amministrazione comunale e come cittadini di Ottaviano siamo vicini alla famiglia, colpita da questo lutto terribile. Abbracciamo forte la mamma e il papà: troveremo il modo di ricordare questa splendida bambina che ci ha lasciato troppo presto».