Tre arresti, 16 chili di hashish e 25mila euro sotto sequestro. È il bilancio di un’operazione della Polizia di Stato di Caserta che ha tratto in arresto per traffico di sostanze stupefacenti Raffaele Caccia, 28 anni, Savino De Fazio, 34 anni, e Ciro De Filippo, di 31 anni, residenti tra le Cisternina e la provincia di Foggia. L’attività di polizia giudiziaria è maturata nell’ambito delle operazioni volte alla prevenzione e al contrasto del traffico di droga poste in essere dalla Squadra Mobile della Questura di Caserta. Gli agenti della Sezione Narcotici, sulla base delle informazioni apprese nell’ambito delle attività investigative svolte in provincia di Caserta, hanno predisposto un servizio di appostamento ed osservazione all’esterno dell’abitazione di Caccia, a Castello di Cisterna. Notati dei movimenti sospetti in occasione dell’incontro avvenuto con De Fazio e De Filippo, giunti a bordo di una autovettura, i poliziotti hanno dato il via al blitz bloccando l’auto e irrompendo all’interno dell’abitazione. Le perquisizioni consentivano di rinvenire e sequestrare una ingente quantità di sostanza stupefacente, divisa tra l’autovettura e l’abitazione. I tre venivano trovati in possesso di oltre 16 chili di hashish, diviso in “panetti” dal peso singolo di circa 100 grammi, ciascuno con sopra impressa etichetta riportante la dicitura “gorilla glue”. Venivano inoltre sequestrati denaro contante per circa 25.000 euro, materiale per il confezionamento dello stupefacente tra cui 2 macchine per sottovuoto, diversi telefoni cellulari impiegati per l’attività di spaccio e 2 autovetture, tra cui una dotata di un “vano”, celato dietro la targa posteriore, ove era possibile occultare la sostanza stupefacente durante il trasporto al fine di eludere i controlli. Dopo gli accertamenti di rito Caccia, De Filippo e De Fazio sono stati dichiarati in arresto e, come disposto dal pm di turno competente, sono stati associati al carcere di Poggioreale, in attesa del giudizio di convalida.