Lutto a Sant’Anastasia, è morto il fondatore della storica taverna “E Curti”


1595

Sant’Anastasia in lutto per Carmine D’Alessandro (nella foto con la moglie), meglio conosciuto come “Carmine ‘E Curti” dal nome della sua storica taverna conosciuta in tutta la provincia di Napoli ed anche oltre. Ad annunciarlo è stato il figlio sui social network. Un colpo non solo per gli anastasiani ma per tutti gli amanti del cibo tradizionale partenopeo, perché “E Curti” è ben altro di una semplice taverna ma un covo di sapori napoletani di una volta, un riecheggiare di ricordi di tempi che non ci saranno mai più.



“E Curti” è infatti noto a tutti per il soffritto ed il nocillo, per la preparazione del capretto con le patate e della “minestra maritata” tra le altre cose. La nota pizzeria Da Salvo ha lascito un ricordo commovente per D’Alessandro: «Nella nostra pizzeria utilizziamo da sempre il soffritto di ‘E Curti – scrivono i fratelli Salvo – in una delle nostre pizze fritte: una delle più amate dai nostri ospiti. Non smetteremo mai di essere grati a Carmine per quello che ha rappresentato per la tradizione campana. Il nostro abbraccio sincero va alla moglie Angela, al figlio Enzo e a tutti i familiari».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE