Latte imposto dal clan dei Casalesi anche nel Vesuviano, 7 arresti


1020

Su delega della procura distrettuale Antimafia di Napoli, la polizia di Stato e la Guardia di Finanza hanno in corso di esecuzione un’ordinanza di applicazione di misura cautelare personale nei confronti di 7 persone gravemente indiziate, a vario titolo, di concorso esterno in associazione di tipo mafioso, per avere fornito un contributo concreto all’associazione di tipo mafioso denominata clan dei Casalesi, casualmente idoneo a conservare e a rafforzare l’associazione mafiosa nel perseguimento dei suoi scopi; e trasferimento fraudolento di valori, con l’aggravante mafiosa. Le indagini, coordinate dalla Dda di Napoli e condotte dalla locale squadra mobile, dal commissariato di Castellammare di Stabia e dal Gico del Nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di finanza di Napoli hanno evidenziato l’intromissione del clan dei Casalesi nel settore della commercializzazione e distribuzione del latte attraverso un’azienda fittiziamente intestata a prestanome. Oltre al Casertano, come già avvenuto in passato, il latte dei Casalesi era imposto a Castellammare e nel Vesuviano. Tra gli arrestati risulta Alfredo Greco, in passato legato a Raffaele Cutolo e che ieri aveva ottenuto la scarcerazione per motivi di salute.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE