Camorra a Pomigliano, l’Antimafia lancia l’allerta: «Clan napoletani arrivati in città»


6790

Cercola e Pomigliano d’Arco, al pari di altri comuni della zona, risentono dell’influenza di alcuni clan di Napoli (De Luca Bossa-Minichini-Aprea-Cuccaro) ai quali sono collegati i sodalizi locali. Uno di questi sodalizi è il gruppo Fusco-Ponticelli di Cercola, nel cui ambito si registra l’arresto di un affiliato, avvenuto il 26 gennaio 2019. Nel mese di marzo il presidente di un’associazione antiracket, ha ricevuto sulla sua pagina Facebook delle minacce per aver fatto arrestare due estortori, convincendo le vittime a sporgere denuncia. L’associazione è dedicata a Domenico Noviello, anche lui piccolo imprenditore di Castel Volturno, ucciso per vendetta dai Casalesi – nel corso della “fase stragista” intrapresa, nel 2008, dal gruppo Setola – per aver coraggiosamente denunciato le estorsioni subite, consentendo l’arresto, anche in quel caso, degli autori.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE