I Nas di Napoli, unitamente al personale dell’Asl Napoli 3 Sud di Ottaviano, ha controllato un’azienda di carni sita nella cittadina vesuviana. Nel corso dell’attività gli operatori militari hanno sequestrato oltre due tonnellate di prodotti carnei privi di tracciabilità; impartito delle prescrizioni per l’adeguamento del manuale di autocontrollo nella parte relativa al trattamento termico negativo delle carni fresche; chiuso, con divieto assoluto d’uso, un manufatto sito nelle pertinenze della macelleria e usato per il congelamento delle carni e la stagionatura degli insaccati. Il valore complessivo dei provvedimenti adottati supera il milione di euro.