Sindaco arrestato a Sant’Anastasia, l’opposizione chiede le dimissioni del consiglio comunale


3383

I movimenti politici “Agire”, “Alleanza per Sant’Anastasia”, “Arcobaleno”, “Sant’Anastasia in Volo” e “sìAmo Anastasiani” – congiuntamente ai consiglieri comunali di riferimento e ai loro rispettivi coordinamenti – rompono il silenzio di queste ore successive all’arresto del sindaco Lello Abete, del segretario comunale Egizio Lombardi e del consigliere comunale Pasquale Iorio: «È un momento delicato per la città e soprattutto per il futuro della nostra comunità, pertanto chiediamo a tutti, cittadini compresi, di agire con serietà e rispetto, senza perdere mai di vista l’unica cosa realmente importante: il bene comune». Nella nota c’è ancora scritto: «Confidiamo nell’opera della magistratura e ovviamente auspichiamo che il sindaco possa chiarire la sua posizione e risultare estraneo alle accuse. Nel frattempo – però – pretendiamo da parte di chi rappresenta le Istituzioni un atteggiamento trasparente e integerrimo di fronte a fatti gravi e delittuosi come quelli di cui si parla; perciò, chiediamo con forza le dimissioni dell’intero Consiglio Comunale, tra le altre cose per consentire il sereno svolgimento dell’iter giudiziario».



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE