Sant’Anastasia, le intercettazioni che inguaiano Abete: «Quello lì deve fare come dico io»


4208

È Il Mattino a pubblicare alcuni passaggi dell’ordinanza che dispone gli arresti in carcere per il sindaco di Sant’Anastasia, Lello Abete, del consigliere Pasquale Iorio, del segretario generale Egizio Lombardi (nella foto con il primo cittadino), e di Alessandro Montuori, un imprenditore salernitano, presidente della società cooperativa “Agenzia selezioni e concorsi”. Il Mattino racconta di un dialogo tra una donna che avrebbe registrato le conversazioni con il consigliere Iorio. «Ma il sindaco lo sa?», chiedeva. «Sì sì, tutto a posto» – avrebbe risposto Iorio.



E ancora: «Ci sono anche conversazioni tra il sindaco e un’altra candidata a uno dei concorsi indetti due mesi prima della campagna elettorale, stavolta un’insegnante che chiede al primo cittadino di mettere “una buona parola”. “Si sì, non ti preoccupare», risponde lui. Ma la donna non è tra le vincitrici del concorso. E Abete, intercettato al telefono con Iorio, si lamenta del segretario comunale: “Questo deve fare quello che dico io”».

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE