Sant’Anastasia, il sindaco Abete risponde ai pm: «Sono pulito, non ho mai preso soldi»


3953

Non si è trincerato dietro la facoltà di non rispondere, ma ha raccontato la sua verità rispondendo alle domande dei giudici. Il sindaco di Sant’Anastasia, Lello Abete, arrestato per un episodio di corruzione in concorsi pubblici, ha affrontato di petto la questione: «Sono estraneo ai fatti, non ho preso soldi per nulla, sono pulito», ha ribadito ai pm che ieri l’hanno interrogato dopo le manette scattate nei giorni scorsi per lui, per il dirigente Egizio Lombardi, il consigliere comunale Pasquale Iorio, e per l’imprenditore Alessandro Montuori. Quest’ultimo ha riferito ai giudici che nessuno era in grado di intervenire per cambiare i risultati dei test. Ed è proprio su questo punto che si basa l’accusa: l’intervento per consentire il successo al concorso della vincitrice che avrebbe sborsato 50mila euro.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE