I carabinieri della stazione di San Gennaro Vesuviano hanno arrestato per tentato omicidio un 30enne incensurato del posto. Dopo aver litigato con un cugino per motivi legati ad un’eredità, si è presentato fuori dalla sua abitazione e ha sparato 4 colpi di pistola in direzione del parente, senza colpirlo. I militari sono intervenuti dopo una telefonata della vittima e si sono messi sulle tracce del 30enne scovandolo nella soffitta del suo appartamento dove era corso a nascondersi. Durante il sopralluogo in casa i carabinieri hanno sequestrato l’arma utilizzata, un bossolo ed un’ogiva; hanno anche sottoposto a sequestro in via cautelare un fucile e ritirato il porto d’armi dell’uomo. L’arrestato ora è in carcere in attesa dell’udienza di convalida.