Omicidio di camorra nel Vesuviano, ora gli investigatori temono una nuova faida


20168

Ciro D’Anna, di 38 anni, è stato ucciso a colpi di arma da fuoco a Portici il 23 dicembre. D’Anna è stato colpito da cinque proiettili mentre si trovava all’interno del bar-tabaccheria via dell’Università, a pochi metri dalla sua abitazione, che frequentava abitualmente insieme alla moglie. La donna, con la quale D’Anna ha un figlio di tre anni, è stata interrogata dalla Polizia. Sul luogo dell’agguato è giunto il pm della Dda di Napoli Maurizio De Marco.



Uno dei due sicari ha esploso cinque colpi di pistola contro D’Anna, che lo hanno raggiunto alla schiena. La vittima, che aveva precedenti per spaccio di droga, viene considerato un elemento di rilievo del clan Vollaro, attivo a Portici. Ora gli investigatori temono una recrudescenza dei reati nell’area vesuviana.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE