Curava una piccola colonia di felini a cui quotidianamente dava da bere e da mangiare. Ed è quello che presumibilmente stava andando a fare quando ha deciso di attraversare i binari con il passaggio a livello chiuso. F.E. 44enne del posto è morto così a Portici, travolto dal convoglio delle Ferrovie in transito. Forse un gesto poco attento, fatto probabilmente altre volte, poi un po’ di distrazione – qualcuno l’avrebbe visto poco prima con le cuffiette del telefono nelle orecchie – hanno determinato un dramma che ha sconvolto l’intera cittadina vesuviana che adesso piange il 44enne, benvoluto da tutto anche per il suo impegno sociale ed il suo particolare affetto per i gattini.