Ha 24 anni ed è incensurato l’uomo arrestato dai carabinieri della tenenza di Casalnuovo di Napoli per detenzione e porto illegale di materiale esplosivo. Il giovane, sia in casa che nella sua auto, nascondeva quasi 40 chili di ordigni illegali: 165 «cipolle» e 200 «dentini» fabbricati artigianalmente e pronti per essere rivenduti prima della notte di San Silvestro. I botti, privi dell’etichetta con il numero del decreto ministeriale che ne autorizza il commercio, sono stati sequestrati e affidati al Nucleo Artificieri di Napoli per la classificazione e la distruzione. Il tribunale di Napoli ha disposto per il 24enne l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.