Case abbattute, Le Iene a Terzigno affrontano il costruttore: «Io non ho preso soldi»


9368

Truffati e sfollati. È il destino toccato a 14 famiglie di Terzigno. Hanno abitato all’interno del parco nazionale del Vesuvio, deturpato negli anni dall’abusivismo dove ci sono più di 30mila strutture abusive. Bisogna però fare una distinzione tra chi le ha costruite non rispettando le regole e chi invece le ha acquistate ignaro degli abusivismi. A 14 famiglie nei giorni scorsi hanno demolito le case comprate regolarmente nel 1999. A scriverlo è il sito de Le Iene a riguardo del terribile abbattimento dei giorni scorsi. L’inviata Sabrina Nobile ha incontrato prima le persone truffare e poi Andrea Vaiano, che sarebbe il costruttore degli immobili, colui che secondo le famiglie avrebbe materialmente preso il denaro: «Io non ho preso soldi – dice l’uomo – non posso fare nulla, mi dispiace ma sono tranquillo». GUARDA QUI IL SERVIZIO DE LE IENE.



Come se non bastasse, l’abbattimento è a spese dei residenti. «Se non abbiamo liquidità prendono un quinto dallo stipendio», spiegano. Queste persone sono rimaste così senza un tetto sopra la testa: a metà novembre è iniziata la demolizione. C’è chi si è ritrovato a dover dormire in macchina, chi si appoggia ai figli e chi è tornato a casa dai genitori. Ci sono anche famiglie che si sono divise perché non tutti possono stare sotto allo stesso tetto. «Non siamo stati coinvolti nel progetto di abbattimento – spiega il sindaco di Terzigno, Francesco Ranieri – Abbiamo predisposto dei fondi per l’assistenza di queste famiglie».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE