Home Cronaca Botti killer, arriva “Quota 100”: bomba prodotta nel Vesuviano ed a Giugliano

Botti killer, arriva “Quota 100”: bomba prodotta nel Vesuviano ed a Giugliano

È stato ribattezzato “Quota 100” e prende il nome dalla misura di pensione anticipata varata dal governo. Si tratta del nuovo e pericolosissimo petardo immesso sul mercato clandestino dei fuochi in vista della notte di San Silvestro. Un prodotto definito «devastante» dall’appuntato scelto dei carabinieri del gruppo artificieri del comando provinciale di Salerno, Michele Landiche questa mattina, a margine del consuntivo delle attività svolte nel 2019, ha lanciato un appello in vista dei festeggiamenti di Capodanno. Il nuovo botto killer, secondo quanto appreso, sarebbe stato ideato e prodotto dalle menti criminali che spesso producono fuoco devastanti nell’area vesuviana e nel Giuglianese, le due aree della Campania dove c’è appunto il maggior “traffico” di artifizi illegali che poi raggiungono tutto il territorio.

«Quota cento ha 7-800 grammi di miscugli esplodenti che possono essere devastanti», ha sottolineato il militare, spiegando che questi prodotti «non sono altro che degli ordigni esplosivi che non vanno assolutamente utilizzati». Il militare ha invitato tutti a «non comprarli» e «ad allontanarci il più possibile nel momento in cui vediamo qualcuno utilizzarli» ma, soprattutto, a «non toccare prodotti inesplosi» in quanto «i danni maggiori si hanno dal primo gennaio in poi proprio a causa dei petardi che vengono raccolti».

Posting....
Exit mobile version