“500 di Questi Giorni” dona un monitor portatile ecg alla cardiologia di Sarno


571

Obiettivo raggiunto: l’Associazione “500 di questi giorni” ha consegnato il monitor portatile ecg, per saturazione e per pressione arteriosa, al reparto di cardiologia dell’ospedale “Martiri del Villa Malta di Sarno”. Un’idea nata dal presidente dell’onlus che si occupa di veicoli d’epoca, Domenico Pappacena, e dai suoi soci. Un modo per sostenere la comunità e che è partita dal triste decesso di uno dei promotori delle iniziative dell’associazione, Luigi Cerrato, andato via troppo presto proprio a causa proprio di un problema cardiaco. Dunque, il raduno d’epoca di quest’anno dell’associazione “500 di questi giorni” a Sarno, ha fatto letteralmente bene al cuore. Una delegazione – insieme a Circolo Motori che ha partecipato come partner all’evento ed all’appuntamento nel nosocomio – ha infatti incontrato il primario di cardiologia, Gerardo Riccio, e la coordinatrice del reparto, Paola Zanchi, consegnando lo strumento salvavita portatile essenziale per il reparto.



«Grazie per la sensibilità verso il mondo della cardiologia di Sarno, grazie per la raccolta fondi. Siamo orgogliosi per il rapporto tra associazionismo e sanità – ha spiegato il primario Riccio – Si lavora insieme per superare momenti drammatici. La cardiologia va avanti, si evolve ed ha bisogno di strumenti. Dotarci di un ulteriore monitor, significa poter salvare vite quando il tempo è veramente poco. Il tempo è vita, è cuore. E abbiamo appunto bisogno di apparecchiature come questa che ci viene donata».

Precedentemente l’associazione era stata anche presso la casa di cura “Villa del Sole” a Salerno dove sempre al reparto di cardiologia ha donato un pressometro professionale, un altro strumento medico essenziale per salvare vite. Anche in questo caso sono arrivati i ringraziamenti del primario Marta Ravera.

Un insieme di impegno sociale e civile a cui si unisce all’iniziativa del Comitato cittadino di quartiere Serrazzeta Fontanelle che con il presidente Carmine Esposito ha raccolto e donato nei giorni scorsi 350 paia di scarpe a bisognosi del territorio ed alle associazioni che si occupano appunto di chi è in difficoltà economica.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE