Momenti di tensione oggi a Terzigno dove sono state sgomberate le prime case di truffati di via Zabatta. Lacrime, rabbia e dolore ed un tentativo di blocco stradale che non è riuscito da parte di alcuni dei residenti sfratti. Ad un certo punto, infatti, sono apparsi alcuni furgoni in strada a sbarrare l’accesso alla palazzina abusiva, ma che i malcapitati abitanti hanno invece acquistato e pagato come immobili in regola. È stato in questo frangente che ci sono stati momenti di nervosismo con le forze dell’ordine. Poi il momento della disperazione, quello in cui i primi abitanti hanno definitivamente detto addio ai loro appartamenti profumatamente pagati.