Terrore nel Vesuviano: ladri in fuga e conflitto a fuoco con la polizia


3225

Tragedia sfiorata, sabato sera, a San Giorgio a Cremano. Due banditi che avevano appena commesso un furto in via Manzoni sono stati intercettati da una volante e da una seconda pattuglia di agenti della giudiziaria in abiti borghesi: dopo essersi calati dall’appartamento al piano ammezzato in cui avevano tentato di commettere il furto, i malviventi non hanno esitato ad aprire il fuoco, esplodendo un colpo di pistola ad altezza d’uomo contro i poliziotti. Gli agenti a quel punto hanno reagito, sparando a loro volta tre colpi in aria. Al momento non si registrano feriti, è caccia all’uomo per individuare e bloccare i banditi.



Immediato il commento del sindaco di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno, che ha affidato a Facebook un messaggio di ringraziamento alle forze dell’ordine: «Nei controlli a tappeto che la polizia di Stato sta facendo sul nostro territorio – scrive – è stato appena sventato un furto in casa, uno dei reati più difficili da sventare soprattutto se ciò avviene in zona poco trafficata. Il furto è avvenuto nella traversa di via Manzoni a sinistra della Farmacia Manzoni e i ladri sono scappati verso Pini Solimene. I ladri fuggendo hanno esploso un colpo, sembra a salve, gli agenti hanno esploso tre colpi a scopo intimidatorio mentre gli autori del furto scappavano. Inutile dire che gli agenti sono sulle loro tracce. Ancora una volta le forze dell’ordine dimostrano non solo la loro presenza, ma anche il loro costante impegno e bravura nel contrastare il crimine. Ancora una volta la oolizia di Stato dà dimostrazione che questo territorio è controllato e continueremo senza tregua la lotta per la legalità e la tranquillità dei nostri concittadini».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE