Momenti di commozione questa mattina nell’isola ecologica di Poggiomarino, dove c’è stato un minuto di raccoglimento per Francesco Nappo. «A tutti coloro che lo conobbero e l’amarono perché rimanga vivo il suo ricordo», spiegano dalla pagina ufficiale dell’azienda. Il 65enne è rimasto ucciso sabato da un malore mentre guidava un mezzo per i rifiuti. Nappo è andato a sbattere contro un palo in via Via XXIV Maggio riuscendo con le ultime energie ad evitare altre tragedie.