I TESORI VESUVIANI La villa rustica in località Scavolella a Ottaviano


840

Individuata ad Ottaviano un’altra villa rustica di epoca romana in località Scavolella, in pieno Parco Nazionale del Vesuvio, in parte proprietà privata (Pagano ndr) e in parte proprietà comunale grazie alla segnalazione del proprietario. Durante i lavori per realizzare un pozzo è stata intercettata la cella vinaria della villa in questione. Sono emersi numerosi frammenti di tegole e parti di dolia. La località Scavolella, dotata di ampi uliveti e vigneti, è situata in una zona collinare del Parco Nazionale del Vesuvio. Proprio qui, da questa postazione strategica è possibile ammirare un panorama mozzafiato. Di questo ritrovamento si parla in modo approfondito nel supplemento alla Prima nota di aggiornamento del libro Territorio e Archeologia dell’archeologo e scrittore Nicola Castaldo.



Questa villa si va ad aggiungere alle altre ancora da portare alla luce come quella del Pensatore, del Console, dello Boscariello, di Castelvetere, di Montevergine, della Trofa, del Papiglione, del Libbrai e da non dimendicare il tratto di acquedotto augusteo che portava l’acqua del Serino alla Città di Pompei passando per Ottaviano in località Raggi e a San Giuseppe Vesuviano fino ad arrivare a Pompei. Di sicuro anche nel territorio di San Giuseppe Vesuviano ci sono molte ville di epoca romana seppellite dalle pomici delle diverse eruzioni a qualche metro in più di profondità, mentre a Terzigno le ville di Cava Ranieri si trovano a circa ventidue metri dall’attuale calpestìo. Se altri, come il signor Pagano, dotati di alto senso civico, dovessero avere prove nei propri terreni di tracce storiche possono benissimo fare una segnalazione contattando direttamente la Sovrintendenza Archeologica oppure l’Associazione Spartacus di Ottaviano.

*biologo naturalista

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE