Via Zabatta, prosegue la demolizione della villa abusiva costruita 22 anni fa: arriva la polizia


20005

Questa mattina a in Terzigno sono arrivati gli agenti della polizia di San Giuseppe Vesuviano per dare esecuzione all’abbattimento di un fabbricato composto da tre piani, una villetta abusivamente realizzata all’interno del perimetro del Parco Nazionale del Vesuvio con dimensioni di 1.300,00 metri quadrati. L’opera abusiva è ubicata in via Zabatta al civico 2 e risale al mese di luglio del 1997. La somma prevista per l’abbattimento si aggira intorno ai 300mila euro stanziati dall’Ente Parco del Vesuvio.



Il reato contestato ai proprietari-committenti è di aver realizzato l ‘immobile abusivo all’interno dell’area del Parco Nazionale del Vesuvio, in area vincolata e quindi soggetta a vincolo paesaggistico di inedificabilità. Solo a seguito di un tortuoso iter procedurale fatto di ricorsi alla Corte di Cassazione, di istanze al Giudice dell’esecuzione e di varie istanze di condono pendenti da circa venti anni, si è arrivati a dare esecuzione all’ingiunzione a demolire emessa dalla Procura 4 anni fa. Nei giorni scorsi erano cominciate le procedure, e oggi si sta procedendo con la fase vera e propria di demolizione.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE