Pedinati e visionati per tre mesi mentre in maniera continuativa spacciavano marijuana ed hashish agli avventori. Oggi i carabinieri della stazione di Poggiomarino, agli ordini del luogotenente Andrea Manzo, hanno arrestato tre pusher. Si tratta di A. M., 33enne marocchino già noto alle forze dell’ordine, e dei cugini omonimi ed incensurati B. I., rispettivamente di 21 e 19 anni. Tutti, una volta ottenuto il via libera del Gip, sono stati posti agli arresti domiciliari dai militari dell’Arma. Uno dei due cugini è stato raggiunto a Udine, dove nel frattempo si era trasferito per motivi di lavoro.