Follia nel Vesuviano, colpisce la compagna e il suocero con una mazza chiodata


3866

Ha aggredito la compagna e il padre della vittima usando una mazza chiodata. I carabinieri hanno arrestato un uomo di 38 anni sorprendendolo in flagranza di reato mentre si accaniva contro la sua donna. I militari della compagnia di Torre del Greco hanno arrestato in flagranza per lesioni personali aggravate e per danneggiamento ai danni di una donna e dei suoi familiari. L’uomo si sarebbe presentato sotto casa della donna chiedendo di parlarle. Conoscendo le intemperanze del compagno, la stessa si è rifiutata di assecondarlo, e lui avrebbe reagito con rabbia al negato incontro, scaraventando a terra lo scooter del padre della ragazza parcheggiato sotto casa. Avendo assistito dal balcone alla reazione dell’uomo, i familiari della donna si sono preoccupati e sono scesi in strada per verificare i danni subiti dallo scooter e lì hanno trovato ad attenderli l’aggressore che aveva in mano una mazza chiodata. Brandendo l’arma impropria, l’aggressore avrebbe colpito alla testa il padre della donna e, subito dopo, avrebbe preso a pugni anche la sua compagna scesa in strada per soccorrere il padre. Il 38enne ha compreso di avere esagerato e si è dato alla fuga, ma nel giro di pochi minuti è stato rintracciato dai carabinieri intervenuti lì poco dopo il fatto. Il soggetto era già stato arrestato alcuni anni prima per tentato omicidio, sempre ai danni del padre della compagna. Per questo reato era stato scarcerato per fine pena solo pochi mesi fa. Dopo le formalità è stato tradotto agli arresti domiciliari in attesa del giudizio direttissimo.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE