Da Poggiomarino a Palma Campania per sversare rifiuti: i tre già liberi, la rabbia del sindaco


1572

Sono partiti dalla vicina Poggiomarino per andare a sversare rifiuti tessili nelle campagne di Palma Campania, ma sono stati colti in flagranza di reato dopo una segnalazione di un cittadino. Messi in stato di fermo dalla polizia municipale, il terzetto è stato poi rimesso in libertà dal magistrato di turno. Una decisione che chiaramente non è andata giù non solo agli agenti che li avevano fermati, ma anche al sindaco di Palma Campania, Nello Donnarumma, che chiede di rivedere il sistema e le procedure sugli ecoreati.



Il primo cittadino pubblica l’immagine e scrive sui social: «Questa foto è stata scattata ieri sera alle 23 nel comando della Polizia Municipale. I nostri agenti ed il nostro comandante su segnalazione di un nostro concittadino (segnalazione reale, non quelle fatte tanto per fare via social), hanno trovato sul fatto questi tre signori di Poggiomarino mentre scaricavano un camion pieno di rifiuti nelle nostre terre. Nonostante il fermo di questi tre criminali e l’operato della polizia municipale non è stato convalidato l’arresto per nessuno di loro. Mi ridomando. Cosa bisogna fare per essere arrestati in Italia? Nemmeno avvelenare la nostra terra basta? E la fantastica legge sugli ecoreati?», si chiede Donnarumma.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE