Camorra di Marigliano e Brusciano, “O’ Muccusiell” non vuole più pentirsi e ritratta tutto


22601

Pare essere intenzionato a non pentirsi più ed a ritrattare quanto già affermato nei primi colloqui. Tommaso Schisa, 27enne detto “O’ Muccusiell” non sarà probabilmente un collaboratore di giustizia, lui che da Napoli Est dove il clan domina Pazzigno a San Giovanni a Teduccio e parte di Ponticelli, si era “trasferito” nel Nolano tra Marigliano e Brusciano. La notizia del suo pentimento stava facendo tremare la “mala” del territorio vicino al boss Luigi Esposito detto “O’ Sciamarro”.



Per gli inquirenti si sarebbe trattato di una collaborazione importante perché avrebbe aperto lo scenario sulle trame che hanno portato la camorra di Napoli Est ad invadere l’area nolana, da Marigliano e Brusciano, con lo scontro a Somma Vesuviana con altre cosche giunte sempre dall’area orientale del capoluogo partenopeo. Tra questi anche un omicidio: quello di Francesco Esposito, 33enne ucciso al Rione Pontecitra a febbraio del 2016.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE