Si torna a scuola: lettera del parroco di Poggiomarino ad alunni, insegnanti e operatori


1433

Carissimi, in questi giorni ci stiamo riabituando al suono della campanella: lo è avvenuto a livello politico, lo avverrà presto anche a livello scolastico; il suo squillo intende darvi il benvenuto, il buongiorno quotidiano, non per imporvi un peso. Come Parroco, insieme ai sacerdoti della Comunità ecclesiale di Sant’Antonio in Poggiomarino, intendo estendere il nostro saluto a tutti voi operatori delle nostre scuole presenti sul territorio poggiomarinese: Dirigenti, Insegnanti, Personale non docente e Studenti, chiamati insieme a porre basi solide alla nostra convivenza civile, formando coscienze, sviluppando la conoscenza, valorizzando i talenti.



Sì, la Scuola è primariamente un grande cantiere di vita, accanto alla Famiglia. Papa Francesco la definisce sinonimo di apertura alla realtà, luogo di incontro, ginnasio di educazione al Vero, al Bene, al Bello.

Da parte mia, mi permetto di incoraggiarvi a non tralasciare di proporre e di approfondire il valore culturale del messaggio cristiano per tenere sempre vive, qui e altrove, in noi e tra gli altri, le radici della nostra civiltà, fondamento essenziale perché i giovani non tendano a smarrire il senso autentico e pieno della vita. A conferma di quanto detto, ricordo volentieri a tale proposito il tema del mio esame di maturità: “La Storia, maestra di vita”.

Una stretta di mano, dunque, e non di meno una pacca sulla spalla a ciascuno di voi:

A voi Docenti, per il delicato compito educativo e le sfide della mediazione culturale a cui siete chiamati,

a voi Genitori, per l‘indispensabile sostegno che, in primis, siete tenuti a offrire ai vostri figli e all’Istituzione scolastica, mediante una partecipazione attiva ma anche fiduciosa,

a voi Studenti, che vi apprestate ancora una volta a progredire verso una maggiore conoscenza e una nuova socialità, arricchita da un sincero spirito di fraternità, che, può tradursi in un’accoglienza reciproca, nel rispetto e nella valorizzazione della diversità, nel crescere con un forte senso di giustizia e di legalità, nell’educarsi al rispetto, alla promozione e alla cura dell’Ambiente, casa comune.

A nome della nostra Comunità ecclesiale, esprimo la nostra preghiera e la nostra vicinanza a tutti voi, rinnovando la nostra disponibilità a ogni forma di collaborazione con le Istituzioni scolastiche della nostra città, per garantire una serena, integrale ed efficace crescita dei nostri figli.

Nonostante le consuete difficoltà e carenze che possono incontrarsi ad ogni inizio d’anno, anche la qualità delle nostre strutture scolastiche operative sul territorio, grazie a Dio, vanno sempre più migliorando. Ad maiora!

Concludo, rammentando a tutti voi, quanto il grande educatore, San Giovanni Bosco diceva: “l’educazione è cosa del cuore” e Don Milani della scuola ripeteva: “Imparare ad imparare”. Dunque, mai sentirci degli arrivati, ma tutti alunni alla ricerca delle aspirazioni più alte, di quelle che ci fanno sognare ad occhi aperti, perché fondate sul sacrificio quotidiano, sullo studio sistematico, sull’approfondimento personale: così matura l’Eccellenza! Auguri a ciascuno di voi!

P. Aldo, il vostro Parroco

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE