“Decine di sacchi di rifiuti di vario genere, anche televisori, paraurti, igienici, stendini e pc tra gli oggetti abbandonati lungo le falde del Vesuvio, è il bottino raccolto domenica mattina dalle Associazioni del Vesuviano che difendono le falde del cratere dagli attacchi degli incivili e criminali. Sono immagini raccapriccianti a simboleggiare la radicata mancanza di rispetto, che molto spesso, viene manifestata per i numerosi luoghi simbolo della nostra Regione. L’area del Vesuvio è la meta preferita di tanti incivili che non esitano a lasciare evidenti tracce del loro passaggio.

“Ogni mese noi attivisti dell’Associazione Prima Aurora, MTB Vesuvio 2001 e tante altre, ci organizziamo per pulire le falde del Vesuvio e dare dignità ai nostri territori, spiega  Antonio Balzano, attivista di Prima Aurora”. “Chiediamo all’Ente Parco un’azione sempre più pressante contro delinquenti e incivili. Le associazioni di volontariato fanno già tantissimo adesso spetta alle istituzioni di impegnarsi di più e ai singoli cittadini di denunciare quando vedono i cialtroni smaltire illegalmente rifiuti”, chiosa Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi.