San Giuseppe Vesuviano, sul parrucchiere clandestino pendeva già un decreto di espulsione


6379

I carabinieri della stazione di San Giuseppe Vesuviano, agli ordini del maresciallo, Giuseppe Sannino, insieme al personale dell’Ispettorato del Lavoro di Napoli e dell’Asl Napoli 3 Sud, hanno denunciato in stato di libertà un 38enne di origini bengalesi, proprietario e gestore di un negozio di parrucchiere. L’uomo, oltre ad aver commesso violazioni in materia di sicurezza sul lavoro, aveva impiegato “in nero” un connazionale 23enne, risultato poi anche clandestino e già con sul groppone un decreto di espulsione.



Sequestrato e rimosso un impianto di videosorveglianza non autorizzato, installato all’ingresso del salone che ospitava sia uomini che donne. L’attività commerciale di via Ammendola è stata chiusa e posta sotto sequestro da parte delle forze dell’ordine anche per le condizioni di pericolo a cui venivano esposti lavoratori e persino clienti.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE