Francesco Di Somma, macellaio 28enne di Pompei già noto alle forze dell’ordine, teneva una pistola nascosta in un cassetto di un mobile nel retrobottega della propria macelleria. L’uomo è stato trovato dai carabinieri della compagnia di Castellammare in possesso di una semiautomatica con matricola abrasa e con 5 cartucce nel caricatore quindi è stato arrestato per detenzione di arma clandestina. Adesso è agli arresti domiciliari in attesa del giudizio direttissimo.