Per sentirti Carrie Bradshaw hai due possibilità, nella vita: sposi Mr. Big, oppure voli nella città dove tutto è possibile, New York City!!!
Della Grande Mela mi hanno letteralmente colpita tante e tante di quelle cose che faticherò sempre a descrivere, ma la sensazione di potenza che percepisci fin dentro l’anima mentre alzi il naso in su, passeggiando lungo le sue strade affollatissime, tra fila di grattacieli che sembrano non finire mai, beh… Quella è cosa davvero da provare in prima persona.

Eliana, Lady in the City

Inutile, dirvi e dire soprattutto alle amiche che mi leggono, che uno dei passaggi obbligati del tour statunitense è stato lì dove tutte vorrebbero essere almeno per una volta: la super celebrata Fifth Avenue.

Tralasciandovi il resoconto di un’avventura comica da sbellicarsi, che vede la vostra Eliana al piano terra di Tiffany, alla ricerca del famoso ciondolo da portare a casa e sentirsi sussurrare dal commesso divertito che quello era il piano dei diamanti (e di quelli da sceicchi!), per cui non restava altro da fare che prendere un ascensore e salire ad un piano superiore dove la folla indistinta si muoveva – forsennata – da una vetrinetta all’altra, ugualmente “uocchie chine e ‘mmane vacante”… V’è in ogni caso da raccontarvi che dopo uno sguardo fugace, ma intenso alle vetrine dei negozi più belli al mondo (e tante firme italiane), mi sono diretta nel mio personalissimo, svedesissimo tempio fashion, in times square: H&M (al secolo “Hennes & Mauritz”) e lì, credetemi, sono arrivati quasi a trascinarmi fuori, perché di lì a poco avrei dilapidato tutte le mie sostanze.

Del marchio che vi ho appena citato adoro la contemporaneità e l’attenzione al particolare, le collaborazioni con grandissime figure del panorama stilistico e artistico (quella con Giambattista Valli ha lasciato senza fiato, quest’anno!) e nel contempo la capacità di farci sorridere tutte, qualunque sia il nostro gusto, o la nostra taglia. Certo, siamo lontani dal modello riuscitissimo proposto da Ashley Graham, ma ci siamo quantomeno sforzati di avvicinarci. E poi c’è la Conscious collection: capi realizzati in fibre tutte naturali o derivate da materiali riciclati, come il classico PET (vedi, che trascorrere un attimo del nostro tempo a togliere etichette e schiacciare bottiglie di plastica fa proprio bene?); bellezza, comodità e coscienza, insieme e ad un prezzo ragionevole. La salvaguardia dell’ambiente può e deve essere un obiettivo importante da realizzare, con piccoli gesti quotidiani e scegliendo, per i nostri acquisti i marchi che hanno a cuore proprio questo.

Tornando a Carrie Bradshaw… La sua vita è piena di colpi di scena e di avventure, si sa, e di certo contemplerà anche l’assaggio (almeno quello!) di questa torta, americanissima e dal gusto inconfondibile! Screenshot pronti? Ecco a voi la mia “Red Velvet”, buona come quella servita al Top’s Diner!!!

Per la torta
250 gr di farina 00
250 gr di zucchero finissimo
110 gr di burro
2 uova
200 ml di latticello

10 gr di cacao amaro
1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
1 cucchiaio di colorante alimentare rosso in gel
1 cucchiaio di aceto di mele
1 cucchiaino di essenza di vaniglia
1 pizzico di sale fino

Versate in una ciotola capiente (magari una “bastardella” in acciaio), lo zucchero ed il burro ammorbidito a pezzetti. Lavorate con il frullino elettrico o la planetaria con la frusta adatta agli impasti, per ottenere un composto vellutato ed omogeneo. Aggiungete, incorporandole una alla volta all’impasto, le uova (sempre a temperatura ambiente, quando realizzate torte da farcire!). A parte, in una ciotola anche di vetro piccola, unite: cacao, essenza di vaniglia, colorante alimentare ed il sale. Mescolate ed aggiungete all’impasto, lavorando ancora con le fruste. Qualora il colore non vi abbia soddisfatto, basterà aggiungerne altro (provate sempre piccole quantità, quando ne versate).
Il latticello lo trovate presso le grandi catene di supermercati (personalmente, lo trovo all’auchan), ma qualora non vi riesca, provate a realizzarlo con le vostre manine, miscelando 100 ml di latte e 100 gr di yogurt bianco, con un cucchiaino di succo di limone; lasciatelo riposare una decina di minuti prima di utilizzarlo. Aggiungete il latticello all’impasto e lavorate sempre con le fruste, a velocità media. Alla fine, aggiungete la farina, precedentemente setacciata, poco alla volta facendola assorbire dall’impasto poco alla volta. Vedrete che assumerà una consistenza densa. A questo punto non vi resta che aggiungere l’agente lievitante, che come spesso accade per le torte americane non è il classico lievito istantaneo. Mettete l’aceto di mele in una ciotolina; aggiungetevi il bicarbonato, mescolate velocemente e appena la miscela “frizza” unitela all’impasto. Mescolate bene et voilà: l’impasto sarà, così, pronto.
Versate il composto in una teglia di alluminio di circa 22 cm di diametro (personalmente utilizzo la linea della Agnelli), livellate ed infornate in forno statico preriscaldato a 180° per 30 minuti circa. Sfornate e lasciate raffreddare completamente.
Quando le torte saranno fredde dedicatevi alla preparazione del frosting.

Per il frosting:

450 g di formaggio tipo Philadelphia

250 g di zucchero a velo vanigliato

180 ml di panna liquida di latte da montare

1 cucchiaino di estratto di vaniglia (oppure una fialetta di aroma vaniglia)

In una ciotola aggiungete il formaggio e mescolate con le fruste fino a renderlo più cremoso; aggiungete lo zucchero a velo mescolando con le fruste elettriche.
In ultimo aggiungete la panna liquida e la vaniglia, mescolate sempre con le fruste fino ad incorporarla completamente.
Tagliate la torta a metà e farcitela con il frosting all’interno e sulla sommità. Pe rl’interno vi consiglio una sac à poche con bocchetta tonda; per la sommità, una a stella chiusa piccola (io utilizzo la Decora n. 852) e realizzate tante roselline fino a coprirla interamente in superficie. Fate raffreddare in frigo a +4° per circa 5/6 ore, prima di gustarla e… Fatemi sapere!

Vi aspetto qui, su Il Fatto Vesuviano, la prossima settimana e su Instagram, per scambiarci consigli, segnalazioni di lifestyle e… Chiacchiere!!!
Basterà seguire l’account eliana_iuorio
Buona settimana, ben ritrovate e ritrovati, e un bacione, dalla vostra Lady!