Guida assistita, test in circuito a Sarno con Autodis e G Group: ecco quale sarà il futuro delle auto


575

Evento in circuito a Sarno promosso da Autodis Italia per i sistemi Adas, l’assistenza alla guida, con tanto di prove in autodromo. A promuovere la giornata è stato il referente del CentroSud per Autodis, G Group. Per i ricambisti e le officine partecipanti c’è stata dunque l’opportunità di testare i veicoli del futuro, un’occasione sfruttata da Autoricambi Nova che ha preso parte con le officine clienti Car System e SegiCar.



Ma chi è Autodis? Il Gruppo Autodistribution ha effettuato il suo ingresso nel mercato italiano nel maggio 2017 con la creazione di Autodis Italia Holding S.r.l. (della quale detiene il 55% delle quote) e l’acquisizione tramite tale società del Gruppo OVAM, Ricauto e Topcar, (distributori leader nel Nord Ovest e Nord Est Italiano).  Nel novembre 2017 è stata creata la centrale di acquisti Autodis Italia Acquisti S.r.l. e nel primo quadrimestre del 2018 sono state acquisite Sarco S.r.l. di Padova e F.G.L. S.r.l. di Milano.

A giugno 2018 entra a far parte del Gruppo anche G Group, gruppo leader nella distribuzione di ricambi e carrozzeria auto in Campania e regioni limitrofe. Con 10 stabilimenti dislocati nel nord, centro e sud Italia, più di 200.000 referenze disponibili e più di 350 collaboratori, Autodis Italia genera un fatturato su base annua di oltre 200 milioni di euro.

Le prove sul circuito sono state effettuate grazie a “Quattroruote Professional” e consistevano in tre fasi: la prima con la frenata a 20 chilometri orari; la seconda sempre una frenata contemporaneamente alla vettura subito davanti; la terza relativa ai sensori al buio che segnalano il pericolo mentre c’è l’immissione in una strada. Ma la giornata è stata anche formativa dal punto di vista delle strategie. Tra i relatori Ugo Carini di G Group, titolare dell’azienda insieme al fratello: «Il nostro è un gruppo basato su strategie. In futuro andremo verso la riduzione degli operatori e ci saranno variazioni di consumi e di abitudini dell’automobilista. Avverrà l’evoluzione tecnologica». Poi ha spiegato come sta cambiando l’auto e quali ricambi saranno chiesti nel breve periodo. Insomma, tutto quanto occorre per l’auto del futuro, visto che dal 2021 i sistemi Adas saranno obbligatori su tutte le vetture di nuova immatricolazione. Sulla stessa falsariga anche il Ceo di Autodis, Paolo Morfino. Per Luca Bonalumi di “Quattroruote Professional”, «oggi il titolare dell’officina è “imprenditore tecnico”, dopo il passaggio da meccanico a meccatronico. Il ricambista è invece sempre più il consulente di utente finale e soprattutto degli autoriparatori e non più un semplice venditore».

Ma Autodis ha chiaramente bisogno di corsi di formazione verso un nuovo mondo dell’auto, ed in tal senso si è affidata a XMaster, azienda di servizi ed innovazione nata dall’unione tra GMaster e Service Srl. Interventi anche di alcuni partner come Gutmann, Magneti Marelli, Bosch e Brain Bee. All’interno del circuito erano presenti anche degli stand di aziende di automotive per mostrare alcune delle loro novità.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE