I carabinieri di Aversa (Caserta) hanno arrestato un uomo di Torre Annunziata di 35 anni che il 3 maggio scorso si rese protagonista di una rapina commessa a San Marcellino (Caserta) con la cosiddetta tecnica del “filo di banca” ai danni di una coppia di anziani, che avevano appena prelevato i soldi della pensione dall’ufficio postale. La coppia, nel rientrare nella propria abitazione, fu avvicinata dall’uomo che con la scusa di chiedere un’indicazione stradale sottrasse in modo violento la borsa contenente il danaro e altri effetti personali alla signora. L’anziana, nel cadere a terra, riportò gravi ferite. A causa della caduta la donna fu sottoposta ad un intervento chirurgico al quale è seguito un trauma psicologico che ha riguardato entrambi i coniugi anziani impauriti per lungo tempo ad uscire di casa. Dalle immagini di alcune telecamere, i carabinieri – coordinati dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord (Caserta) – hanno individuato il motoveicolo dell’uomo (erano state alterate le ultime tre cifre della targa) e, in uno con la testimonianza della coppia, lo hanno identificato. Il gip dello stesso tribunale ha poi firmato l’ordinanza cautelare in carcere in virtù del grave quadro indiziario a carico del napoletano.