Fca di Pomigliano: lo stabilimento si ferma 6 giorni per una contrazione di mercato


499

Sei giorni di fermo collettivo per i lavoratori dello stabilimento Fca di Pomigliano d’Arco a causa di una contrazione di mercato, ma anche l’avvio dei lavori nel reparto ex Alfa 147, dove si produrrà il nuovo Suv Compatto Alfa Romeo. È quanto comunicato oggi, nel corso di un incontro, dalla direzione aziendale del Giambattista Vico all’esecutivo di Fim, Uilm, Fismic, Uglm e Aqcf. Le linee dello stabilimento resteranno ferme dal 25 al 31 ottobre per un totale di sei giorni lavorativi, ma entro due settimane, ha spiegato Biagio Trapani, segretario generale della Fim di Napoli, «inizieranno i cantieri per i lavori nel reparto ex 147, reparto destinato alla produzione del nuovo modello Alfa Romeo, marchio che tornerà a Pomigliano dopo dieci anni». È stato inoltre ufficializzato l’inizio del percorso formativo per i lavoratori napoletani, e sono stati identificati alcuni Team Leader e figure specialistiche del reparto Qualità. «Gli annunci fatti oggi – ha commentato Trapani – dopo quelli fatti all’inizio di settembre presso il Ministero sia sul nuovo modello Alfa Romeo che fa ritorno a Pomigliano e il prosieguo della produzione della Panda anche in versione Ibrida, gettano tutti i presupposti per il definitivo rilancio del sito Partenopeo. Come Fim napoletana riteniamo che il lancio del nuovo modello Alfa, in un contesto di forte contrazione industriale, è l’ennesimo segnale che la via degli accordi ripaga di tutti gli sforzi».



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE