Da Pompei a Napoli chiede 100 euro: nei guai il tassista abusivo


1638

Gli Agenti della Squadra Turistica della polizia municipale hanno intercettato un tassista abusivo che pubblicizzava servizi di accompagnamento su internet. I poliziotti lo hanno contattato all’utenza telefonica pubblicizzata fingendosi turisti e concordando appuntamento a Mergellina, dove ad attenderlo c’erano due turiste clienti di un bed&breakfast che per un prezzo concordato di 100 euro dovevano essere accompagnate a Pompei ed attese per il ritorno a Napoli.



Il soggetto è stato fermato e verbalizzato come Ncc abusivo ed il veicolo sottoposto a fermo amministrativo per due mesi. Il trasgressore è risultato avere precedenti penali per stalking e violenza privata. Nel corso dei controlli al Molo Beverello è stato sorpreso un altro operatore abusivo che avvicinava turisti stranieri agli aliscafi proponendosi per trasferimento alla stazione dietro compenso di 15 euro. Anch’esso è stato sanzionato con un importo di 173 euro ed il fermo del veicolo per 2 mesi.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE