Camorra di Castellammare e Pompei, il boss De Martino al carcere duro


914

Avrebbe deciso gli omicidi direttamente dal carcere, continuando così a dare ordini per il clan. È stato così deciso il carcere duro per il bosso Luigi De Martino detto “o’profeta” che è stato trasferito a Milano Opera dal penitenziario di Siracusa da cui sarebbero partiti gli ordini di morte del clan Cesarano egemone a Castellammare di Stabia a Pompei. La richiesta di 41bis è stata avviata dalla Dda di Napoli ed accolta dal ministero della Giustizia.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE