Alberghiero di Striano, inaugurato il “Caffè Letterario della Legalità” LA FOTOGALLERY


1332

Inaugurazione presso l’Istituto Superiore “Striano Terzigno” (noto come l’alberghiero di Striano ndr) del “Caffè letterario della Legalità – Bar didattico”. Il taglio del nastro è avvenuto con i rispettivi sindaci, Antonio Del Giudice e Francesco Ranieri, ed alla presenza senatore Francesco Urraro. Un nuovo inizio per l’istituto che anche grazie a questo servizio bar darà agli studenti la possibilità di poter simulare il lavoro da svolgere dietro ad un vero bancone, consentendo anche di poter approcciare al mondo del lavoro. Nel suo intervento il sindaco di Terzigno Francesco Ranieri ha sottolineato che «i nostri territori iniziano a vivere un qualcosa d’importante e questo perché ci sono le persone giuste. Il nostro è uno dei territori più ricchi al mondo». Invece il sindaco di Striano, Antonio Del Giudice ha tenuto a sottolineare come questa scuola sia nata dalla volontà della sua amministrazione: «Questa scuola è venuta fuori da un capriccio politico, perché questa struttura era stata abbandonata, e a Striano non si andava oltre le scuole medie».



Anche molto significativo è stato l’intervento del senatore Urraro che ha tenuto sottolineare l’importanza anche simbolica della parola “legalità” all’interno del nome dell’attività. Oltre all’inaugurazione, la giornata di ieri è stata anche un’occasione per mettere un punto alle attività sin qui svolte dall’istituto. E grazie ad eccellenti laboratori ed ai docenti è possibile formare studenti eccellenti. Raggiante, chiaramente, il dirigente scolastico Rosario Cozzolino, che ha commentato: «La civiltà di un comune si vede dalla capacità di mantenere le scuole, questo istituto sta crescendo dal punto di vista culturale e sociale». Un evento riuscitissimo anche grazie all’impegno non solo del corpo docenti ma anche dell’area amministrativa guidata dalla Dsga, Lucia Marino. Durante l’inaugurazione si è svolta anche la cerimonia di premiazione degli studenti che si sono diplomati con 100, tra cui figura Rossella Montagnaro figlia del comandante dei Carabinieri di Terzigno unica ad aver ottenuto anche la lode e da poco ammessa all’accademia allievi marescialli di Firenze.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE