Somma Vesuviana, niente stipendio ai netturbini. Allocca: «Il Comune alzi la voce»


551

Cresce la polemica a Somma Vesuviana per lo stato di agitazione dei dipendenti della ditta che gestisce la raccolta dei rifiuti. I lavoratori devono ricevere due mensilità, la quattordicesima ed altri emolumenti mai pagati. Sulla vicenda interviene Celestino Allocca, esponente del gruppo “Somma Futura” e già candidato a sindaco. Allocca spiega: «Sembrano passati secoli da quando si facevano sfilare i camion della spazzatura in città, quasi a simulare un inchino al potente di turno, per vantarsi del servizio di raccolta rifiuti. Oggi, invece, siamo dinanzi al dramma del lavoro per i dipendenti che non percepiscono lo stipendio da due mesi e al problema della pulizia di Somma Vesuviana».



Allocca, a nome dei consiglieri di Somma Futura, aggiunge: «Ai dipendenti va la nostra solidarietà totale, ma all’amministrazione comunale chiediamo di passare dalle parole ai fatti e pretendere dalla ditta il rispetto della dignità economica e morale dei lavoratori. Sappiamo che il Comune paga regolarmente l’azienda: questo mette l’ente nella condizione di alzare la voce. Se lo farà, ci troverà dalla sua parte. Altrimenti saranno solo chiacchiere».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE