Una scena da horror è quella che si è parata allo sguardo dei volontari del Corpo Gav, che hanno trovato un gattino di pochi mesi decapitato e con le zampine amputate. È accaduto in via Nazionale, a Torre del Greco, dove esiste una colonia felina. Il gattino vittima delle amputazioni è di pochi mesi ed è stato ritrovato dai volontari del Corpo Gav. Il povero animale era affiancato dalla mamma, che, disperata, miagolava e vegliava sul corpicino della povera bestiolina. «È un probabile segnale di minaccia nei miei confronti» ha commentato Salvatore De Chiara, presidente onorario del corpo provinciale Guardie ambientali volontarie di Napoli, cui è stata affidata la gestione della colonia felina. «Già nei giorni scorsi altri gatti erano stati avvelenati. Sono necessarie pene certe e più severe per chi tortura gli animali» afferma De Chiara che ha sporto denuncia presso la stazione dei carabinieri Capoluogo di Torre del Greco, guidata dal comandante Vincenzo Amitrano