Risveglio amaro per Striano: perso il finanziamento di 70mila euro per il Carnevale


1811

Un’amara notizia per i cittadini strianesi è stata appresa ieri. Il progetto per il finanziamento della prossima edizione del celebre Carnevale Strianese non è stato finanziato. A darne riscontro è stata la segreteria del movimento politico “Esserci” del capogruppo di minoranza in consiglio, Nando Rendina. La graduatoria finale pubblicata sul Burc, il bollettino ufficiale della Regione Campania del 29 luglio scorso, vede relegato il progetto presentato dal comune di Striano al 237° posto nella graduatoria, ben lontano dai 107 progetti che sono stati finanziati, molti dei quali “minori” per storia, tradizione, seguito e popolarità. Non sono chiari i motivi di tale esclusione: un progetto presentato male? Una scelta dettata da “simpatie politiche”? Resta il fatto che Striano perde un’importante somma di 70.000 euro, stanziata invece dalla Regione lo scorso anno.



I fondi che sarebbero serviti per le spese di realizzazione di tre manifestazioni – i mercatini di Natale, la festa patronale e appunto, il Carnevale – dovrebbero comunque essere inseriti nel capitolato di spesa da parte del Comune. Come previsto dal bando di partecipazione, tali spese saranno poi cofinanziate in seguito dalla regione. Fondamentale sarà comunque garantire la copertura finanziaria del Carnevale Strianese, la principale manifestazione culturale del paese, che rischia di essere ridimensionata per l’edizione 2020. E in tal caso sarebbe un vero peccato per i cittadini, gli artigiani carristi e i visitatori che seguono ogni anno in tantissimi l’evento.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE