Si trovava agli arresti domiciliari con la tremenda accusa di avere stuprato una 15enne, ed in attesa di giudizio per questa orribile vicenda, continuava a spacciare al Piano Napoli di Boscoreale, così come faceva – sembrerebbe – anche prima della denuncia fatta dalla ragazzina che abita nel suo stesso grande rione popolare. Luigi M. è così finita in carcere a Poggioreale. A mettergli le manette ed a condurlo in cella sono stati i carabinieri di Boscoreale su ordine della Corte d’Appello di Napoli. La 15enne aveva raccontato alle forze dell’ordine di essere stata violentata all’interno di uno sgabuzzino.