Ottaviano, faceva parte del commando che uccise Montanino: ora grazie alla vedova può studiare


4006

Una borsa di studio da duemila euro. Ad ottenerla è stato Antonio, 26enne disoccupato del “cuore di Napoli”. La storia è tutta particolare perché riguarda l’omicidio della guardia giurata di Ottaviano, Gaetano Montanino. Oggi sono 10 anni da quel delitto in piazza Mercato dove il vigilante perse la vita per difendere il collega più giovane dall’assalto di una banda armata intenzionata a portare via le pistole. Antonio aveva 16 anni e faceva parte di quel commando, non sparò ma era lì. Ora grazie a Luciana Di Mauro, la vedova di Gaetano, Antonio potrà continuare gli studi. Un esempio di bontà ed altruismo da parte di Luciana, che viaggia nel solco lasciato dal marito. Dieci anni fa fece da scudo al collega più giovane e gli salvò la vita in cambio della sua. Luciana vuole salvare Antonio che allora aveva solo 16 anni ed oggi è certamente un ragazzo recuperato anche grazie a lei.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE