Nola, riapre la rianimazione dell’ospedale: 6 mesi fa il crollo nel reparto


415

È stato riaperto ieri il reparto rianimazione dell’ospedale di Nola chiuso dallo scorso febbraio per la caduta di una pignatta del soffitto che causò danni alla struttura. A darne l’annuncio il direttore generale dell’Asl Napoli 3 Sud Antonietta Costantini, il direttore sanitario Luigi Caterino e il primario Umberto Vincenti. Gli interventi, oltre alla messa in sicurezza del soffitto hanno riguardato anche altri elementi, tra questi il sistema di climatizzazione. Nel corso dei cinque mesi necessari per l’intervento di ristrutturazione l’assistenza per la massima urgenza è stata assicurata dall’allestimento di una struttura dedicata alla stabilizzazione dei pazienti. Il reparto conta 8 posti letto e serve un bacino d’utenza di circa 600mila persone. E, conclusi i concorsi per l’assunzione a livello aziendale di 18 medici, sette sono in arrivo alla struttura di Nola.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE