Più di tutto poté la fede. Per questo familiari e amici di Michele Savastano all’alba di ieri si sono messi in cammino dal rione Cmi di Castellammare fino a raggiungere Pompei a piedi. Qui hanno pregato nel Santuario della Vergine Maria. Ad accompagnarli il parroco don Gennaro Giordano, che fin dal primo momento si è attivato per organizzare preghiere per il 27enne stabiese. Il giovane resta in coma farmacologico all’ospedale Cardarelli di Napoli e le sue condizioni sono stabili. Era stato travolto a Vico Equense da un ragazzo alla guida di una motocicletta mentre attraversava la strada in compagnia della sua fidanzata Pina Di Nola, rimasta anche lei ferita, a pochi metri dall’ospedale di Vico.

La coppia (nella foto) aveva programmato di sposarsi il 26 agosto prossimo. I medici proveranno a svegliare Michele dal coma farmacologico, ma nel frattempo tutti al rione della periferia di Castellammare pregano perché vada tutto per il verso giusto e Michele possa riprendersi al più presto. Nel frattempo a Castellammare si continua a pregare e si attendono buone notizie.