Bomba su via Panoramica, il 20enne di Poggiomarino pentito: «Non volevo distruggere casa»


3577

Ha detto ai carabinieri di essere pentito e che non avrebbe voluto devastare la casa. Insomma, la situazione gli è sfuggita di mano. Si tratta del 20enne di Poggiomarino L.D.C., che insieme ad un complice ha fatto esplodere l’abitazione dove vive il padre con una bomba piazzata in via Panoramica a Terzigno la sera del 20 agosto. Il ragazzo voleva “solo” mettere paura e rompere il portone della casa, invece ha fatto esplodere mezzo appartamento, diventato inagibile, ferito un uomo di passaggio e distrutto quattro automobili in strada. Tutto questo la sera prima del matrimonio della figlia della compagna con cui oggi vive il padre. Secondo quanto appreso proprio quelle nozze non sarebbero andate giù al ventenne, che è in cerca di denaro per sposarsi visto che la fidanzatina è in attesa. Insomma, se l’intenzione era di rovinare quella festa ci è riuscito benissimo.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE