Striano vieta i giardinetti ai cani ed ai ciclomotori


1368

Per mettere un po’ di tranquillità e ripristinare un minimo di ordine e di rispetto delle regole basilari del vivere civile e dell’accesso ai luoghi pubblici, il Comune di Striano interviene e lo fa informando nuovamente la cittadinanza. Da anni ormai i giardini pubblici di via Risorgimento erano diventati un luogo di ritrovo disordinato e caotico, spesso alquanto sporco, dove le continue partitelle a pallone dei ragazzini, gli accessi incontrollati di motorini e scooter dei piú grandi, e quelli dei cani accompagnati e non controllati dai loro padroni durante i “bisogni”, avevano reso invivibile uno spazio pubblico per le mamme con i bimbi piú piccoli, per le persone anziane in cerca di un po’ di ristoro e di quiete sulle panchine. Dalla casa comunale richiamano pertanto l’attenzione sulle regole di fruizione per la villetta, vietando di fatto l’accesso ai ciclomotori e ai cani, e “chiudendo un occhio” per i ragazzini che giocano a pallone.



Di fatto sono proprio questi ultimi che non hanno ad oggi un luogo di aggregazione, protetto e controllato, dove poter trascorrere il tempo libero rincorrendo una palla o passeggiando in bicicletta. Inutile sottolineare che ci vorranno tanto buon senso e un minimo di rispetto per tutti. A vigilare poi sul regolamento comunale ci saranno i volontari della Protezione Civile La Folgore. Che oltre a controllare l’accesso ai giardini, dovranno spegnere le polemiche alimentate dagli utenti che non hanno condiviso il provvedimento adottato. Non troppi a dire il vero.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE