Somma Vesuviana, il Comune vuole affidare le aree verdi ai privati


528

Un regolamento per disciplinare l’affidamento a soggetti privati di aree verdi pubbliche appartenenti al patrimonio comunale mediante sponsorizzazione. Lo hanno preparato gli uffici comunali e, giovedì pomeriggio, il locale consiglio comunale è chiamato a discuterne ed eventualmente ad approvarlo. Si tratta essenzialmente di uno strumento che va a normare un meccanismo già noto in città come nei comuni limitrofi, la “adozione” da parte di soggetti privati quali studi professionali, attività commerciali, ristorative o ricreative, di aiuole e altri spazi adibiti a verde pubblico. In cambio di un ritorno di immagine e pubblicitario, gli adottanti dovranno occuparsi della manutenzione delle aree, che dunque non dovranno più essere sotto il controllo della casa comunale, che si vedrà così agevolata nella gestione del patrimonio di aree verdi presenti nell’ampio territorio cittadino. Un do ut des che servirà alla collettività e ai privati e che potrà essere ufficialmente messo in pratica dopo il passaggio nella pubblica assise sommese. Con questo regolamento continua l’iniziativa dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Salvatore Di Sarno volta al miglioramento dell’ambiente, con azioni dirette e indirette. Amministrazione che, giovedì, potrebbe anche vedere l’approvazione dello schema di convenzione tra la casa comunale, la Caritas Diocesana di Nola e la “Fondazione Sicar” per l’accoglienza notturna di persone senza fissa dimora stazionanti nel comune di Somma Vesuviana.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE