San Giuseppe Vesuviano, esplode la protesta per il centro dei rifiuti in via Scudieri

Via Scudieri, proteste dei residenti dovuti ai disagi di essere costretti a vivere queste calde giornate estive a pochi metri di distanza con quello che sembra essere diventato un vero e proprio sito di stoccaggio temporaneo dei rifiuti cittadini. «Chiediamo a gran voce al sindaco e all’amministrazione comunale di intervenire al più presto per risolvere la situazione. Speriamo davvero che chi ci amministra non abbia deciso di affrontare questa nuova crisi rifiuti regionale allestendo una sorta di discarica in via Scudieri, quartiere già da anni vessato e abbandonato nel degrado più assoluto dalla classe politica locale» hanno detto da Rinascita Civile Vesuviana, invitando il sindaco Vincenzo Catapano a non “scaricare” l’emergenza sui cittadini con «inutili manifesti pubblici che invitano la popolazione a differenziare», ma piuttosto a chiarire la posizione del Comune e proporre soluzioni serie e pienamente conformi alla normativa vigente. Alla vicenda, criticata dai residenti della zona perché le operazioni di carico e scarico condotte dai mezzi della ditta che si occupare della raccolta rifiuti sul territorio cittadino rendono l’aria irrespirabile, soprattutto in questi giorni di grande caldo, si è interessato anche il gruppo consiliare Vocenueva. «È necessario che tutte le operazioni del ciclo rifiuti siano monitorate ed effettuate in sicurezza, a tutela della salute dei cittadini, del territorio e degli stessi operatori ecologici» hanno detto, sottolineando di aver chiesto spiegazioni ad Asl e comune.