Orrore a Roma, carabiniere di Somma Vesuviana ucciso a coltellate da due rapinatori


10190

Sette coltellate per guadagnare la fuga. Sette coltellate, delle quali una al cuore, hanno ammazzato questa notte il vicebrigadiere Mario Rega Cerciello, 35 anni, di Somma Vesuviana in servizio nella Capitale. È successo poco dopo le 3, quando un equipaggio della stazione di piazza Farnese è intervenuto in via Pietro Cossa, nel centro di Roma, per un presunto “cavallo di ritorno” di una borsa, rubata poco prima da due americani (poi arrestati nella notte due americani ndr). Bloccati dai militari, uno dei due ha estratto un coltello con il quale ha pugnalato il carabiniere colpendolo sette volte, una al cuore.



Trasportato d’urgenza al Santo Spirito, è morto intorno alle 4 dopo un tentativo di rianimazione. Le prime notizie parlavano di due nordafricani, alti circa 1,80, magri, uno con felpa nera, l’altro viola, uno dei due ha i capelli mesciati. Solo dopo si è arrivati ai turisti americani. Sul posto la sezione rilievi del reparto operativo e la prima squadra del nucleo radiomobile che riceverà il cambio da squadra montante della prima sezione.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE