Analizzare i mercati e cercare di capire quali potrebbero essere le tendenze che cresceranno maggiormente di qui ai prossimi mesi. Farlo significa inevitabilmente scontrarsi con una dinamica ormai nota, ovvero la diffusione delle nuove tecnologie.
Tra i mercati più promettenti per il futuro, prossimo o meno che sia, devono essere inseriti inevitabilmente concetti quali intelligenza artificiale, blockchain, social, e-sports. Termini che, si badi bene, non sono solo portatori di nuove tendenze sempre più ricercate, ma anche di mercati in grande ascesa verso i quali si può pensare di rivolgere le attenzioni se si vuole investire.
Il tratto d’unione come detto, è quello di svilupparsi in ambienti tecnologici e moderni: tutto riportato in una logica che spesso ha radici multimediali, come nel caso del fintech, degli e-sports, dei videogiochi.
Anche il mondo del gaming si è orientato sempre più in rete ed è tra i mercati maggiormente in crescita. Si parla soprattutto dei casinò online, con colossi del settore come Snai e Lottomatica e new entry, come nel caso di Betnero, a dividersi un piatto molto ricco. Nel solo mese di maggio 2019, per capire la portata del fenomeno, il settore ha registrato una spesa di circa 70 milioni di euro con un incremento del 22% rispetto allo stesso mese (maggio) dell’anno precedente, il 2018. Un comparto che registra crescita da mesi, in modo costante, non certamente una novità.
Tra i mercati più promettenti per il futuro invece va segnalatoquello dell’intelligenza artificiale, che a detta di molti sarà uno dei trend maggiormente in voga da qui a breve. Ma senza sconfinare troppo nel tecnologico, anche strumenti ormai di uso quotidiano come i social rappresentano uno dei mercati sui quali puntare per il futuro: tutto ormai passa da lì, non più soltanto la sfera ludica ma anche quella economica in termini di business.  
Allargando un po’ il raggio di azione a tutto ciò che è multimediale, attenzione alla protezione dei dati in rete, materia fondamentale che sta per esplodere: il web è stato per anni una giungla dove la regolamentazione spesso e volentieri ha latitato. Secondo il parere di molti questo vuoto normativo starebbe per finire ed a breve si inizieranno ad avvertire gli effetti di una nuova regolamentazione che costringerà le realtà operative in rete ad adeguarsi.
Ultima menzione per gli e-sports, che stanno diventando molto più di un semplice passatempo e che attirano un pubblico vasto, eterogeneo. Un fenomeno ormai planetario che, secondo previsioni, nel 2020 sarà in grado di generare un business da 3 miliardi di dollari per queste discipline agonistiche che ambiscono, per il futuro, nientemeno che alla qualifica di sport olimpici.