Le Universiadi passano alla città dei Panda in Cina, flash mob a Pompei


814

Concluse le Universiadi del 2019, Napoli passa il testimone alla citta’ cinese di Chengdu, la ‘patria’ dei panda giganti, che ospitera’ l’edizione 2021 dei giochi universitari. Durante la cerimonia conclusiva dell’edizione 2019, svoltasi ieri sera allo stadio San Paolo di Napoli, il presidente della Federazione Sportiva Universitaria Internazionale (FISU), Oleg Matytsin, ha consegnato la bandiera della FISU al sindaco di Chengdu, Luo Qiang. “E’ una serata emozionante!”, ha detto Luo durante la cerimonia. “Ora tocca a Chengdu ospitare le prossime Universiadi, i cui 16 milioni di cittadini accoglieranno i propri amici da tutto il mondo, invitandoli a unirsi a loro nel 2021”.



Chengdu aveva gia’ fatto sentire la propria presenza a Napoli alcuni giorni prima della cerimonia di chiusura delle Universiadi, con diversi ballerini travestiti da panda esibitisi per le strade di Pompei, un “Chengdu Panda Cafe” inaugurato in centro citta’ e un’estrazione a premi aperta a residenti locali e turisti con in palio un viaggio gratuito per la localita’ cinese. Anche il ginnasta e campione olimpico cinese Feng Zhe si e’ unito alla squadra per promuovere la propria citta’ natale, Chengdu. Come ambasciatore dell’edizione 2021 delle Universiadi di Chengdu, Feng e’ salito su un autobus rosso decorato a tema panda, salutando i turisti per le strade di Napoli e presentando la propria citta’ natale ai presenti. “Speriamo che sempre piu’ amici da tutto il mondo possano visitare Chengdu nel 2021 per godersi le prossime Universiadi insieme a noi!”, ha detto Feng.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE